A... Rio
Cutugno/Cutugno

Volo via, torno a casa mia
forse e' una pazzia chissa'
se posso fare a meno di te
Vorrei bloccare qui il mio tempo
che mi violenta come un tormento
vorrei il saluto di un'arrivederci
con la speranza di ritrovarci
e poi mi fermo dentro nei tuoi occhi
e tu non parli, tremi e non mi tocchi
e gia' mi manchi

Vorrei bloccare questo mio volo
che gia' mi fa sentire solo
per questa strana storia nata in fretta
per la tua faccia cosi' pulita
invece il rombo dei motori
che martellan' dentro i miei pensieri
e gia' mi manchi

A Rio Oba Oba ba o ba
Copacabana che ti porta via
e nasce un poco di malinconia
e quella tua allegria non c'e'
Volo via, torno a casa mia
forse e' una pazzia chissa'
se posso fare a meno di te

vorrei fumarti in questa sigaretta
vorrei la tua bocca innamorata
vorrei averti qui tra il cielo e il mare
e invece ti bevo dentro il mio bicchiere
mi rendo conto solo adesso
che da domani senza te non posso
e gia' mi manchi

A Rio Oba Oba ba o ba
Copacabana quanta nostalgia
e nasce un poco di malinconia
e quella tua follia non c'e'
Mamma mia sono a casa mia e ti chiamo subito al telefono
pronto come stai non posso fare a meno di te
Ho gia' tanta voglia rivederi
di abbracciari di respirarti
ho gia' la voglia del tuo modo di fare
del tuo camminare, come fai l'amore
ho tanta voglia di coccolarti
E non lasciarti mai
A Rio Oba Oba ba o ba
Copacabana quanta nostalgia
nasce una canzone per te in Ungheria
e poi c'e' l'allegria di te
A Rio...
scrivo una canzone per te in Ungheria
e poi c'e' l'allegria di te di te
Oba Oba Oba