L'estate vola via
Cutugno/Cutugno

Ma quando tu vai via
qui non c'è più poesia
il tuo profumo rimane per casa a farmi un po' compagnia,
ma quando tu vai via che strana malattia
non riesco a scrollarmi di dosso la mia malinconia.
Ma quando tu vai via qui non c'è più poesia,
ma c'è soltanto mezz'ora al telefono a farmi un po' compagnia,
L'estate vola via e tu sei sempre mia,
ci separano solo sei giorni per stare di nuovo vicino,vicino
per strigerti forte più forte che puoi,
stringimi forte,
fammi volare di più come sai fare tu,
bambina amante mia,
amica donna mia,
solo mia, solo mia,
non avere paura di darmi l'amore,
più forte più forte che puoi
abbracciami forte,
fammi restare con te la notte, io e te,
bambina amante mia questa è la notte mia,
solo mia,solo mia,
tu non sei un'avventura ti amo
e l'estate che vola via e tu sei sempre mia,
c'è chi ti spoglia, ti mangia con gli occhi
e non sa che sei solo mia,
l'estate vola via prendi la giacca mia,
pomeriggio sull'erba ti bacio, ti gioco, ti butto giù,
l'estate vola via bella sballata mia,
ma le pazze serate e le nostre risate non vanno via,
settembre a casa mia la nostra fotografia,
la più bella la sola,
ritorna la scuola e sei ancora mia
l'estate vola via bella sballata mia
settembre a casa mia spegni la luce e via,
la più bella la sola, ritorna la scuola e sei ancora mia