Siamo ancora noi
Cutugno/Cutugno

Ciao come ti va
Che cosa ci fai quí tu da sola
E finita fra noi
Da un mese l’orgoglio ci consola
Ma dimmi tu come stai
Ti vedo un po giù sei forse nei guai
O forse è stata colpa mia
Lasciarti quel giorno andar via
Siamo stati stupidi
Impulsivi e fragili
Lasciavamo il mondo fuori
Io e te da soli insaziabili
Quanti giorni inutili
Persi dentro una bugia
Guardami negli occhi e dimmi
Se tu ti senti ancora mia
Come una volta

Eravamo noi così innamorati e liberi
Siamo ancora noi eterne radici d’alberi
Se lo vuoi

E fra un bignè e un caffè
Ti sfioro le mani mentre parli di te
Un’altro bicchiere di vino
Sorridi e ti vengo vicino vicino

Come siamo stupidi
Teneri e romantici
Basta solo un’attimo
Per colpirci al cuore ed amarci ancora
Quante notti inutili
Perse dentro a una bugia
Guardami negli occhi e dimmi
Se vuoi ancora sentirti mia
Come una volta
Siamo ancora noi
Così innamorati e liberi
Siamo ancora noi
Tra mille tempeste e ostacoli

Siamo dentro la città
Siamo nell’immensità
Dentro un cielo libero
Tra i confini della felicità
Siamo ancora noi
Così innamorati e liberi
Siamo ancora noi
Tra mille tempeste e ostacoli

Siamo dentro la città
Siamo nell’immensità
Siamo dentro la città
Siamo nell’immensità