Una canzone che non c'è
Cutugno/Cutugno

Una canzone che non c'è nasce qui, con te
 
Sei la mia pioggia, sei il mio vento,
Sei l'orizzonte qui al mio fianco
Sei la mia luce trasparente
La mia sete e acqua di sorgente
Sei la mia terra, sei il mio cielo,
Sei l'immagine di quel gabbiano in volo
E tra il profumo delle viole
Sei il mio primo raggio di sole
 
Canto, canto, canto, una canzone che non c'è
Scriverò la storia che mi parlerà di te
Canto, canto, canto, una canzone per te,
Nascon le parole, dal mio cuore fino a te
E se mi manchi soltanto un momento non vivrei
Stringimi forte per non lasciarmi mai
 
Sei il mio risveglio del mattino
Sei la mia forza qui sul mio cuscino
Sei la mia eterna primavera
Sei la tenerezza della sera.
 
La pioggia ti accarezza il viso
E poi il cielo si spalanca all'improviso
E dal profumo delle viole
Nasce il primo raggio di sole
Canto, canto, canto una canzone che non c'è
Scriverò la storia che mi parlerà di te.

Canto, canto, canto, una canzone per te,
Nascon le parole dal mio cuore fino a te
E se mi manchi soltanto un momento non vivrei
Stringimi sempre di più
 
Canto, canto, canto una canzone che non c'è
Semplici parole che ho dedicato a te
Canto, canto, canto una canzone per te,
Scriverò la storia che mi parlerà di te.
E se mi manchi soltanto un momento non vivrei
Stringiti forte a me…e non lasciarmi mai.